.
Annunci online

 
LaPetizione 
Le leggi naturali sono inviolabili, quelle sociali sono violabilissime
<%if foto<>"0" then%>
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Sicily Sustainable Tourism
  cerca



*Questo blog è ottimizzato per 
Firefox

Get Firefox!


FIRMA LA TUA PETIZIONE:
Petizione Europea
Petition Online
Petizioni Wwf
Petizioni Legambiente
Petizioni Infolav
No Inceneritori
No al Ponte
Cambia Clima
Stop Amianto
Peer To Peer
Class Action
Seeds Saver
No Banche Armate
Open Software
Informazione Libera
Antenne Selvagge
Contro gli sprechi
Costi di ricarica
Liberare archivio Rai
Stop al canone rai
Cinema senza spot


ISTITUZIONI MONDIALI:

United Nations
Sistem of Organization
UN Volunteers
Unicef
Unesco
Enviroment Programme
Office on Drug and Crime
International Crime Research Institute
International Computing Centre
World Food Programme
World Health Organization
Food and Agricoltural Organization
International Found Agricoltural Development
International Labour Organization
Regional Information Centre
International Atomic Energy Agency
Scientific Committee on Atomic Radiation
International Law Commission
International Justice Court
International Criminal Court
Interpol
Onu Italia
One World


ISTITUZIONI EUROPEE:
Europe and United Nations
Unione Europea
Parlamento
Commissione
Consiglio
Diritto
Europol
Rappresentanza italiana in UE


BLOG.ILCANNOCCHIALE.IT
Aegaion
Andreaspinelli
Eye
Garbo
Giugioni
Iguanablu
Irlanda
Let_it_be
Luigirossi
Mancinoedestro
Paolobongiorno
Poveromediterraneo
Rosamanauzzi
Santaopposizione
Senzabavaglio
Shamal
Triton
Unmilionediragioni


BLOG:
Piero Ricca
Beppe Grillo
Antonio Di Pietro
Carlo Lucarelli
Sandro Ruotolo
BlogGoverno
Blog sul Petrolio
 Nuke
 Beppone
Svolte Epocali
Greenhouseffect
Ammazzateci Tutti
Lettere Persiane
Blog di Partinico
Morgan Palmas
Luca Lodi
Terzoocchio
Informatieinformali


INFORMAZIONE:
Commissione Europea
Parlamento Europeo
Informazione e Documentazione Europea
Centri di Documentazione Europea
Internazionale
Wikipedia
Disinformazione
LuogoComune
LaNuovaEcologia
Nanodiagnostics
LaVoce
Report
RaiNews24
Avvisatore
IsolaPossibile
Indymedia
Unimondo
Canisciolti
Megachip
Helpconsumatori
PuntoInformatico
Peacelink
Arcoiris
Democrazialegalita
Ifatti
Aprileonline
Ecoradio
Uccidetelademocrazia


CONTRO TUTTE LE MAFIE:


Libera


SosteniamoSaviano



AddioPizzo



FondazioneFalcone


Libera
LiberaTerra
Peppino Impastato
Centro Impastato
Fondazione Falcone
Addio Pizzo
Sosteniamo Saviano
Progetto Legalità
Studenti Contro Mafie
Contra Camorra
Antimafiaduemila
Avviso Pubblico
Cuntrastamu
Osservatorio Camorra
Città nuove Corleone
Narco Mafie
Giro di Vite
Bernardo Provenzano


CONTRO TUTTE LE GUERRE:



Stop The Nato
Stop Cluster Munitions
Campagna Mine
Control Arms
Disarmo


AMBIENTE:



UN Enviroment Programme
Convention on Climate Change
Panel on Climate Change
European Enviroment Agency
European Enviroment Information
Sustainable Europe
Energo Club
Greenpeace
Wwf - Il Panda
Biodiversità
Fonte Verde
Inceneritori
Offshore No Grazie
Atomic Energy Agency
Effects of Atomic Radiation
Capitano Ultimo
Ambiente
Cartaecartone
Parks
Kloben
EcoDomus
Pannelli Solari
Ecoage
Costruzioni Solari
Il Portale del Sole
Se-project
Energia Eolica
Archivio Nucleare
Comieco
Il Sole a 360 gradi
Lifegate
Ambientenergia
Vigilanza Ambientale
Impatto Zero
Eolica


VIDEO DA VEDERE:
Nanopatologie (1.33.21)
Save the Forest (2.20)
Russian Climbing (8.23)
Crazy Student (0.38)
Orso Ballerino (1.00)
Only in India (1.06)
Crazy Dog (0.41)
4 Gemellini divertiti (1.09)
Baby Celtic Dance (0.58)


Join the FON movement!


Come disse M.L.King:
Non temo la cattiveria dei malvagi ma il silenzio degli onesti


Come disse il Buddha:
Non credete a ciò che avete udito.
Non credete alle tradizioni
solo perché sono state
tramandate per generazioni.
N
on credete in qualcosa solo perché ne è corsa voce o molti
ne hanno parlato.
Non credete semplicemente perché
vi viene citata un'affermazione scritta di un qualche antico saggio.
Non credete nelle congetture.

Non credete in ciò che considerate vero perché vi ci siete attaccati
per abitudine.
Non credete semplicemente all'autorità dei vostri maestri
e degli anziani.
Dopo osservazione ed analisi, quando la verità che avete trovato si accorda con la ragione e contribuisce al bene ed al miglioramento di ognuno,
allora accettatela,
praticatela
e vivete secondo essa.




Nucleo Operativo Ecologico
Ribellati, chiama
800-253608
ogni volta che vedi
un abuso ambientale.






BlogGoverno


Basta! Parlamento pulito


Locations of visitors to this page


 


BlogItalia.it - La directory italiana dei blog


 

Diario | Attualità | Ridere | Piangere | Petizioni | Sicilia | Ambiente | Foto |
 
Diario
1visite.

24 febbraio 2007

L'università di domani

Ciao a tutti ragazzi! Finalmente mi sono scrostato di dosso alcuni esami, almeno per questa sessione, e visto che sono fresco fresco, mi chiedevo se anche voi vi sentite solo uno strumento finanziario nelle mani dei professori. Loro decidono unilateralmente i testi su cui dobbiamo studiare, e spesso e volentieri ci impongono pure di acquistarli a carissimo prezzo. Insomma io non sarò certamente uno studente modello, ma devo dire che gli studenti modello cominciano a starmi un po' sul c....! Molti di questi non sembrano rendersi conto che una formazione diversa è possibile! Quando è nata la prima università (Bologna 1100 ca) il rettore era il rappresentante degli studenti, che contrattava tutti i singoli punti dell'insegnamento: retribuzione del professore, orario delle lezioni, giorni di riposo.... E' ora di svegliarsi... di imporsi... è impensabile che la "nostra" formazione ci venga imposta dall'alto. Uno degli ultimi esami che ho fatto (e che dovrò rifare ad aprile) è emblematico: diritto privato comparato, è stato davvero un casino. Il professore, che si crede dio in terra, lo ha rimandato il giorno prima di 5 giorni, ma questo è niente, perché dal punto di vista sostanziale stiamo davvero nella merda: due testi su tre sono davvero dei testi storici, risalgono uno al 1992 e un altro al 1993. Ma vi pare normale studiare il diritto (fenomeno sociale in continua evoluzione) su dei testi di 15 anni fa? A me no! Io comunque sono per l'uniformazione dei libri di testo (un laureato a Palermo dovrebbe avere la stessa preparazione di un laureato di Bolzano) e quindi della formazione, e nel frattempo boicotto i testi ufficiali in favore dei fantastici compendi. Questi si che sono strumenti formativi validi, ed almeno si capiscono perché sono scritti appositamente per gli studenti, e non come i testi ufficiali che sono scritti dai professori per i professori. Se uno studente prova a capirlo deve fare degli sforzi immensi per comprendere dei concetti davvero semplici.

  1. Le mie proposte generali per cambiare la nostra formazione: 
    programmi universitari uguali per tutti e scritti da una commissione di esperti (anche di comunicazione) e non dai singoli professori assetati di denaro;
  2. valutazione della preparazione anch'essa uniforme possibilmente tramite computer (chissà quanti sono quelli che hanno cambiato facoltà solo perché l'esaminatore si era svegliato male);
  3. Il passaggio dalla carta (per ora tassativamente non riciclata) al materiale multimediale. Ma vi immaginate che ficata studiare su dei cd multimendiali che si aggiornano con internet?

Nel giro di pochi giorni i costi dell'istruzione potrebbero abbattersi  e la qualità della nostra formazione subirebbe un'impennata. Senza considerare poi che meno costi significa più uguaglianza tra lo studente ricco e quello non ricco!

 

Riguardo all'attualità credo che Prodi sia sempre stato a capo di un governo fantoccio (al servizio del mercato), ed è bene che sia caduto a causa del suo braccio destro D'Alema (noto guerrafondaio). Ma vi pare normale relegare la questione di Vicenza su un piano prettamente urbanistico? Speriamo che i fantocci che gli succederanno riescano almeno a azzerare i costi di ricarica.




permalink | inviato da il 24/2/2007 alle 16:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa
sfoglia
gennaio        marzo