Blog: http://LaPetizione.ilcannocchiale.it

Intercettazioni Berlusconi - Saccà

Il sacrosanto principio di distinzione o meglio separazione tra politica ed amministrazione è andato a farsi fottere.
Da non crederci! Persino Bertinotti ha criticato la diffusione dell'intercettazione. Ma in che paese viviamo? Berlusconi sedicente leader dell'opposizione chiede a Saccà di raccomandare la fiction di Barbarossa (che è una sottospecie di fascista) e anche due amiche di un misterioso senatore. Subito dopo davanti a giornalisti e telecamere dice che in rai si entra solo se ci si prostituisce o se si è di sinistra?!? Ma dico... prima raccomandi due persone alla rai, poi vieni sputtanato davanti all'italia intera e hai pure il coraggio di dire che alla rai si entra solo su raccomandazione? Che paese di merda è questo! Comunque ringrazio colui che ha diffuso le raccapriccianti parole del leader di forza italia chiunque esso sia. Ritengo che queste poche parole valgano molto di più di tutte quelle prove che sono state tirate in ballo nella miriade di processi in cui Berlusconi è o è stato implicato!

Adesso provate pure ad incriminare chi ha "violato" il segreto istruttorio, tanto le parole resteranno scolpite nella pietra, anzi nel software!

Qui trovate l'intercettazione

Speriamo che abbiano il buon senso di dimettersi subito entrambi, prima che qualcuno decida di intercettarli fisicamente e farli fuori: ciarlatani di questa caratura non dovrebbero essere abilitati neanche a fare i centralinisti in un ente pubblico... e invece il primo è il leader di uno dei più grossi partiti italiani, e il secondo è un amministratore di un delicatissimo servizio pubblico. Che merda!

Pubblicato il 21/12/2007 alle 14.55 nella rubrica Piangere.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web